Archivi categoria: Medioevo

Presentazione di “Mangiare nelle taverne medievali” a Servigliano il 13 agosto prossimo

Domenica 13 agosto (ore 18:30), a Servigliano (Marche), Rosella Omicciolo Valentini presenterà “Mangiare nelle taverne medievali” (Edizioni Penne & Papiri), nell’ambito della manifestazione “Liber Medievalis – 1a fiera del libro sul medioevo“.

 


ACQUISTA ONLINE


Annunci

Disponibili gli Atti del 34° Convegno di Ricerche Templari

Atti 34° Convegno LR
ATTI XXXIV CONVEGNO – Nizza Monferrato 2016
a cura della LARTI – Libera Associazione Ricercatori Templari Italiani
cm 14 x 21 – pp. 136 – ill. b/n – euro 11,00

ACQUISTA ONLINE


Relazioni contenute nel volume:
– Loredana Imperio: “Due controversi maestri del Tempio: Philippe de Nablus e Odon de Saint Amand”.
– Fernando Lanzi: “La devozione nell’Ordine del Tempio”.
– Giampiero Bagni: “Lo scavo archeologico di Santa Maria del Tempio a Bologna: primi risultati”.
– Vito Ricci: “Presenza templare in Dalmazia”.
– Fabio Serafini: “La bolla papale “Dura nimis est” sull’eventuale fusione degli Ordini templare e giovannita”.
– Sergio Sammarco: “Un documento cistercense riguardante i Templari portoghesi”.
– Fabio Serafini: “Falsi e inesattezze nella ricerca templare”.

Presentazione a Bevagna di “Practica brevis” e del “Tacuinum Sanitatis”

Il “Tacuinum Sanitatis, un prontuario medico del XIV secolo”, pubblicato in anastatica a cura della gaita Santa Maria di Bevagna, e il libro “Practica brevis, un manuale di medicina pratica del XII secolo“, pubblicato dalle Edizioni Penne & Papiri, verranno presentati insieme sabato 22 aprile (ore 16,00), presso l’Auditorium Santa Maria Laurentia a Bevagna; interverranno Maurizio Tuliani, Giuseppe Lauriello, Allen J. Gieco.

 

 

“L’Ordine del Tempio a Bologna e Modena”, di Evelin Leva, tra i finalisti al Buk Festival

11701035_10206811928607113_4877364021101065624_n

Il libro di Evelin Leva, “L’Ordine del Tempio a Bologna è Modena”, è tra i finalisti della prima edizione del Premio letterario, al Buk Festival di Modena.

Come specificato sul sito dell’evento, «la cerimonia di premiazione si terrà in occasione di Buk Festival della piccola e media editoria sabato 18 febbraio alle ore 21.00 presso l’Auditorium Marco Biagi – Largo Marco Biagi n. 10 Modena».
finalisti_sito

Penne & Papiri al Festival del Medioevo 2017

fotofdm2017_con_date_2

Come per il passato la casa editrice Penne & Papiri sarà presente a Gubbio alla terza edizione del “Festival del Medioevo”, che si svolgerà dal 27 settembre al 1° ottobre 2017: cinque giorni intensi di incontri, conferenze, presentazioni, mostre, mercati, concerti e spettacoli, tutti dedicati al medioevo.

“L’Ordine del Tempio a Bologna e Modena” sul bollettino del Centro Studi sull’Alto Medioevo di Spoleto

11701035_10206811928607113_4877364021101065624_n

La nostra pubblicazione “L’Ordine del Tempio a Bologna e Modena”, di Evelin Leva, è stata segnalata sul periodico “Studi Medievali”, bollettino del C.I.S.A.M. (Centro Italiano Studi sull’Alto Medioevo di Spoleto).

logo

notizie-ii-2016-01

notizie-ii-2016-66

notizie-ii-2016-67

Catalogo: “Respice Arcanum – Il Papa”

Il Papa - copertina2

“Respice Arcanum – Il Papa”
romanzo storico di Barbara Frale
cm 14×21 – pp. 312 – euro 13,50

btn_cart_LG

Si tratta del primo di una saga medievale che narra, in forma di romanzo, la vera storia dello scontro tra Bonifacio VIII e il re di Francia Filippo il Bello, oltre al processo contro l’Ordine dei Templari.

«Roma, anno 1301.
Arnaldo da Villanova, celebre medico e alchimista, ha una visione tremenda: presto scoppierà una guerra tra papa Bonifacio VIII e il re di Francia Filippo IV il Bello, dalla quale verranno gravi disgrazie per la Chiesa.
Covando rancore verso il re che voleva condannarlo come stregone, Arnaldo concepisce una temibile vendetta: compone un Rebis, potentissima figura alchemica che dovrà infliggere al crudele sovrano cocenti dolori, e frenare così la sua aggressione contro la Chiesa.
Dopo aver nascosto l’Arcano dentro un prezioso monile, l’alchimista lo consegna a Maddalena Caetani, giovane nipote del papa fidanzata a un nobile francese: sarà lei, l’inconsapevole strumento attraverso il quale il sortilegio giungerà a Parigi, dove compirà la vendetta sul re.
Ma le forze dell’Invisibile sono difficili da governare, e persino un grande sapiente come Arnaldo da Villanova deve fare i conti con l’imprevedibile: Crescenzio Caetani, fratello della ragazza, scopre nel medico papale un’intenzione recondita e disonesta, perciò gli impedisce di completare la sua opera.
Il destino è segnato.
L’Arcano sembra prendere vita propria, e trascina lungo le sue rotte imperscrutabili la vita di quanti sono ad esso legati».