Archivi categoria: Editoria italiana

Agosto: riprendono gli incontri “Serate in Libreria”

Riprendono gli incontri “Serate in Libreria” presso la libreria L’Unicorno, in piazza Matteotti 9 (Centro Storico), a Tuscania.

13876586_10209841261218535_7880571622454462575_n

Libreria L’Unicorno di Tuscania


Venerdì 5 agosto, ore 21,30
presentazione del libro
“Fotografare: cos’altro è”
di Marco Scataglini

13880169_10209840997691947_4498432585461843477_n


martedì 9 agosto, ore 21,30
conferenza
“I trovatori, cavalieri con la penna”
di Enzo Valentini

13681027_10209841249898252_5724414514519169300_n


venerdì 12 agosto, ore 21,30
conferenza
“La Tavoletta Enigmatica del Museo della Preistoria di Valentano”
di Francesca Pontani

13631572_10209841304099607_2857642904791075888_n


 

Regione Lazio – catalogo regionale dei prodotti dell’editoria

regionelazio

Dal 10 giugno 2016 le case editrici laziali possono aderire all’iniziativa della Regione Lazio per la realizzazione di un Catalogo Regionale dei prodotti dell’editoria da veicolare presso operatori esteri durante le principali manifestazioni fieristiche internazionali, tra cui la Fiera internazionale del libro di Francoforte 2016.

Due i principali obiettivi:
– fornire alle case editrici laziali uno strumento utile di lavoro con potenziali acquirenti esteri;
– inserire la realizzazione di questo catalogo all’interno di un più ampio programma di internazionalizzazione dell’editoria laziale che includerà anche la partecipazione di collettive di imprese laziali alle principali fiere internazionali di settore.

I destinatari dell’iniziativa sono le PMI Editoriali che abbiano come attività prevalente quella di “edizione di libri”  con sede legale od operativa nel Lazio e detengano i diritti necessari per la vendita all’estero per i titoli dei quali si chiede l’inserimento nel catalogo regionale.

Maggiori informazioni sul sito:
http://www.laziointernational.it/news/catalogo_regionale_dei_prodotti_dell_editoria-1986/

Catalogo: “Fotografare cos’altro è” di Marco Scataglini

Un altro titolo nella collana di fotografia del nostro catalogo, dopo “Il fotografo non si annoia mai”, sempre di Marco Scataglini.

Il-fotografo-non-si-annoia-mai-Idee-riflessioni-e-aneddoti-sulla-fotografia-0


Pensieri, proposte, riflessioni e idee per valorizzare
la propria vena creativa e diventare fotografi migliori

13151748_10208644258880497_4783791790832880643_n

“Non fotografate ciò che è, ma piuttosto cos’altro è” sosteneva Edward Weston. Se il precedente libro di Marco Scataglini, “Il fotografo non si annoia mai” era una sorta di “Manuale d’Istruzioni” del fotografo, questo volume ne è piuttosto il “navigatore”.

Esattamente come salendo in auto per recarci verso una destinazione sconosciuta impostiamo il navigatore per non sbagliare strada, così l’autore offre in questa nuova opera indicazioni, spunti, idee, suggerimenti per condurre il fotografo (o l’aspirante tale) verso la maturità artistica ed espressiva.
Avvertendo, sin dall’inizio, che la cosa fondamentale è però non lasciarsi condurre per mano, anzi deviare ogni tanto (se non sempre) dalle indicazioni ricevute, utilizzandole semmai come inneschi di potenziali riflessioni personali. Infatti, insegnare la fotografia non si può, come spiegato nel primo capitolo del volume: quel che si può fare è indicare quali strade si sono percorse, quali sono state percorse da altri, quali sono promettenti, quali rischiose. Poi lasciare a ognuno la possibilità di scegliere il percorso e fare le proprie esperienze. Il libro suggerisce alcune strategie presiose, e offre riflessioni che di certo potranno essere utili a coloro che sono alla ricerca non certo delle solite “dritte” per fare foto “più belle” (che in genere significa più banali), ma che vorrebbero migliorare le proprie capacità di vedere il mondo e tradurre quanto visto in un’immagine fotografica di valore.
Organizzato come una serie di brevi “saggi” (i citati suggerimenti), il libro offre molti spunti utili per chiunque si interessi alla fotografia, sia da appassionato, sia da praticante. Soprattutto offre una visione della fotografia “dall’interno, non distaccata ma coinvolta e coinvolgente.

A differenza di molti altri saggi, lo scopo del volume è motivazionale: l’autore vuole principalmente rendere consapevoli i lettori di quanto ognuno possa essere creativo (anche chi pensa di non esserlo affatto) e come la riscoperta di questa creatività possa essere alla base di un autentico cambio di vita.

Il volume parte con una riflessione sui motivi che ci spingono a diventare fotografi, e fa un’attenta riflessione su quanto sia importante avere bene in mente il proprio ruolo, e magari scegliere consapevolmente di essere e rimanere fotoamatori, anche se si sceglie di diventare professionisti. La passione e l’amore per la fotografia sono l’unico vero strumento per diventare bravi fotografi. Per questo il libro suggerisce alcune riflessioni sul modo in cui percepiamo il mondo, sui nostri sensi, sulle emozioni e sul modo di sfruttarle per trovare un personale modo di esprimersi, diciamo pure il proprio stile. Riandando alle origini dell’odierna critica fotografica, l’autore si interroga poi sulla natura stessa dell’immagine fotografica, sul suo essere icona o indice, o entrambe le cose, per passare ad analizzare quanto importante possa essere la nostra convinzione di essere in grado di diventare grandi fotografi, e come in questo possa esserci d’aiuto, o di ostacolo, il tempo, nelle sue varie forme. Infine, una serie di acuti suggerimenti su come lavorare sul campo, e come ottenere risultati incoraggianti lavorando in gruppo. Il tutto con il classico stile antiaccademico dell’autore, che si relaziona sempre da fotografo a fotografo con il lettore, a un livello di assoluta parità, come in un dialogo tra amici. Lo scopo del libro è di essere utile, piacevole, al limite divertente, una lettura per chiunque ami e apprezzi la fotografia, e la fotografia creativa nel caso specifico. I suggerimenti di Scataglini, infatti, non si applicano a un genere piuttosto che a un altro: sono idee, spunti e suggerimenti che valgono per la fotografia creativa in generale, poi ognuno potrà declinarli per il tipo di fotografia prescelto.

Non un saggio monolitico, fondato su un’idea forte e dunque poco fruttuosa per il lettore che non vi aderisca pienamente, ma su una molteplicità di spunti.


Marco Scataglini è un fotografo editorialista, autore di numerosi reportage per le principali testate nazionali di viaggio e turismo, da “I Viaggi di Repubblica” a “Plein Air”, da “Gente Viaggi” a “Vie del Gusto” e “Qui Touring”.
È specializzato nella fotografia di paesaggio ed ama andare alla scoperta di luoghi in cui storia e natura convivono in armonia.
Per le Edizioni Penne & Papiri ha pubblicato anche “Nella terra di Saturno”, “Terre e castelli tra Corneto Tuscania e Viterbo” e “Tutt’intorno Roma”.

Presentazione del libro “Il Viaggio. Sandro Pertini fra i giovani e il popolo”

Lunedì 9 novembre prossimo, alle ore 10,00, presso la Sala conferenze della Biblioteca Comunale di Tuscania (Ex Chiesa di Santa Croce), verrà presentato il libro “Il Viaggio – Sandro Pertini fra i giovani e il popolo“, del prof. Enrico Cuccodoro (Edizioni Esperidi, 2015).

Pertini_Tuscania

Il libro: da tempo, l’Italia è attraversata da una preoccupante disaffezione verso la politica. Le nuove generazioni ne sono costantemente lontane, in quanto ritengono i politici d’oggi una “casta” per mantenere sul campo alcuni privilegi. In tale scenario, per certi versi inquietante, è salutare rievocare la straordinaria figura di Sandro Pertini, l’uomo che rese se stesso “il primo impiegato dello Stato” e spalancò le porte dei Palazzi della politica ad una moltitudine di oltre 500mila studenti. Il volume, è un modo per transitare idealmente nella buona politica e nella pulizia morale, dando forza ai valori di fondo del suo efficace messaggio: libertà, giustizia sociale, pace, onesta e moralità. Questo orientamento va veicolato agli eredi di quegli studenti ai quali lui stesso, da vero “educatore civico”, amava rivolgersi per dare sostanza al miglior avvenire dell’Italia, guardando alla cruda realtà del momento. Il Presidente Pertini, politico lungimirante aveva ben chiara la necessità di adeguare l’assetto istituzionale dello Stato; ma il cambiamento, per sua stessa ammissione, non poteva esprimersi al di fuori delle prescritte regole della revisione costituzionale. Non a caso, nell’attualità degli odierni, difficili rapporti costituzionali tra le figure dello Stato e nell’ipotesi, ancora inseguita, di una riforma della Costituzione repubblicana, risuonano di estrema attualità le sue eloquenti parole: “La Costituzione non è caduta dal cielo. È stata una conquista di tutto il popolo italiano, della sua storia, delle sue forze politiche”. Questa pubblicazione è solo un punto di avvio per alimentare nel Paese, di città in città, un reale percorso di riflessione con un appuntamento “pertiniano” per i giovani e la gente, al fine di custodire e trasmettere la memoria di una così eroica figura. Il disegno di copertina, è stato appositamente disegnata dal Maestro Giorgio Forattini.

L’autore: Enrico Cuccodoro è professore di diritto costituzionale presso l’Università del Salento, Coordinatore nazionale dell’Osservatorio Istituzionale per la libertà e la giustizia sociale “Sandro e Carla Pertini”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Anteprima dei luoghi del Festival del Medioevo

In un filmato di Italia Medievale una breve presentazione di alcuni dei luoghi che ospiteranno le iniziative del Festival del Medioevo in programma a Gubbio (PG) dal 30 settembre al 4 ottobre 2015.

La nostra casa editrice sarà presente alla fiera del libro sul medioevo, organizzata all’interno della manifestazione.

Penne & Papiri a “Più Libri Più Liberi” 2015

PLPL-testata-arancio

Come da antica tradizione, anche quest’anno le Edizioni Penne & Papiri parteciperanno alla XIV edizione di “Più Libri Più Liberi”, Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, che si svolgerà al Palazzo dei Congressi di Roma, dal 4 all’8 dicembre.

A differenza degli anni precedenti, però, lo stand assegnato è il n° E19, posto nel salone principale, come indicato nella cartina pubblicata di seguito.

Naturalmente… vi aspettiamo numerosi.

plpl-piano-terra-01 2015

Considerazioni di fine fiera sul blog di “Culturalismi”

Francesco Bordi, sul blog Culturalismi, ha scritto un interessante articolo su “Più Libri Più Liberi 2014”, la fiera della Piccola e Media Editoria appena conclusasi, citando anche la nostra casa editrice:

«Menzione speciale per Penne & Papiri del Signor Vincenzo Valentini che è l’esempio vivente di come saper davvero sfruttare a livello editoriale il territorio e le sue preziosità: una dinamica non facile se si considera il fatto che la zona in questione è la Tuscania troppo dimenticata da strutture ed istituzioni».

Grazie.

1896746_10205168457601365_4787403512681312946_n

Penne e Papiri a “Più Libri Più Liberi” – XIII edizione – 4/8 dicembre 2014

 

PLPL-testata-giallo-1

Come per gli anni passati, anche quest’anno le Edizioni Penne e Papiri saranno presenti alla XIII edizione di “Più Libri Più Liberi” – Fiera della Piccola e Media Editoria Italiana.

Lo stand di Penne & Papiri è il n° Q22, al piano terra del Palazzo dei Congressi (Roma Eur), come indicato nella cartina in basso (quadratino rosso).

PLPL - Piano terra 02

In uscita il n° 43 di “Cronache Medievali”

E’ uscito il n° 43 di “Cronache Medievali”, purtroppo il penultimo prima della chiusura definitiva della rivista.

INDICE
– Scoperto un tesoro medievale nella tomba di Enrico VII
– Torna alla luce la città medievale di Prato
– Tuscania e Tarquinia set per il film “Francesco” di Liliana Cavani
– “Libri, riviste & altro”
– La Tour Saint Blaise a Hyères, la cappella fortificata dei templari provenzali
– I Gerosolimitani e la fine degli Svevi nel Regno di Napoli (Ernesto Corinaldesi)
– “Nihil habentes, omnia possidentes”: la ricchezza della povertà (Alessandra Rea)
– L’abbazia cistercense di Santa Maria della Sambucina (Sergio Sammarco)
– Piandimeleto, il paese dei Conti Oliva (Fabio Serafini)
– “LARTI / Notizie”
– “In taberna” – La cucina di Baghdad (Rosella Omicciolo)
– “Il giardino dei semplici” – La Rosa: il fiore dello spirito (2a parte) (Rosella Omicciolo)

Cronache Medievali n° 43 - cover

“Passeggiate emozionali” di Piero Mottola chiude “Agosto in Libreria”

passeggiate 04

Venerdì 29 agosto, con la presentazione del libro “Passeggiate emozionali” di Piero Mottola, si è chiuso il ciclo di presentazioni “Agosto in Libreria”, organizzato dalla nostra libreria “L’Unicorno” di Tuscania.

Sono state due ore piene di emozioni, parole, suoni e musica che Piero Mottola, docente dell’Accademia di Belle Arti di Roma, ha saputo cucire insieme per spiegare la relazione delle nostre sensazioni emotive con il rumore, la musica e l’arte.

Più prosaicamente la serata è terminata con un brindisi a base di Negramaro e tozzetti.

Una nota piacevole, oltre a quella di amici vecchi e nuovi, è stata la presenza di Franco Ciccioli, assessore alla Cultura del Comune di Tuscania, e di Camilla Save, consigliere delegato alla Pubblica Istruzione.

Questo slideshow richiede JavaScript.